Il denaro ricavato nel corso delle edizioni 2013 e 2014 è stato devoluto in favore dei progetti di ASEOP (Associazione sostegno ematologia oncologia pediatrica) ed ADMO (Associazione donatori midollo osseo), mentre nel 2015 si è deciso di sostenere  la sola ASEOP nel suo progetto di accoglienza La Casa di Fausta, intitolata alla Professoressa Fausta Massolo (1935-1999), che si può considerare la fondatrice dell’Oncoematologia pediatrica a Modena.
L’ambizioso progetto che ci venne descritto nel 2015 dal Presidente di Aseop Modena Sig. Erio Bagni era quello di realizzare una struttura di accoglienza costituita da un complesso di  tredici nucleo abitativi  indipendenti, una biblioteca, un’area ludica interna ed esterna, una palestra riabilitativa interna, ubicata in zona attigua al Policlinico di Modena. Questo bellissimo complesso sarebbe stato destinato ad ospitare i piccoli pazienti ricoverati presso il Dipartimento Materno Infantile dell’Azienda Ospedaliera Sanitaria Policlinico di Modena ed i loro famigliari. La  “Casa di Fausta” avrebbe consentito ai bambini di ridurre l’ospedalizzazione  e vivere la quotidianità in un luogo famigliare, al di fuori dal reparto, continuando le terapie in un contesto di controllo sanitario costante. Grazie a tale progetto si sarebbe venuto a creare intorno al bambino un contesto amico e famigliare in cui il piccolo paziente avrebbe potuto ritrovare i propri spazi e tempi al fine di ridurre al minimo lo stress psicofisico derivante dalla patologia e dai lunghi tempi delle terapie.
L’Associazione “Lunario di Maggio” ha deciso di far parte di questo importante progetto e dopo l’inaugurazione della posa della prima pietra, tenutasi il 28 marzo 2015, alla presenza di Lorella Cuccarini, con lo staff di “Trenta ore per la vita”, e dei comici, attori e scrittori che hanno partecipato alla rassegna “Insieme per un futuro ed un sorriso di speranza”, ha visto termine e  la “Casa di Fausta” è stata inaugurata il 22 marzo 2016, dopo appena un anno di lavori.

 

Per l’edizione 2016 l’Associazione “Lunario di Maggio” ha deciso di sostenere ASEOP nel suo progetto di sostegno alla ricerca in favore dell’equipe del Professor Massimo Dominici e la sua terapia cellulare finalizzata a combattere i tumori infantili, che riesce a colpire la sola cellula malata e che rappresenta un’alternativa ad altre terapie come la chemioterapia.
Si è deciso inoltre di destinare parte del ricavato che sarà realizzato dalla vendita dei biglietti della lotteria e dei gadget, all’acquisto di n. 2 defibrillatori, di cui uno sarà donato alle scuole Elementari di Riolunato, mentre l’altro sarà installato, mediante apposita colonnina, nel capoluogo, ad uso di tutta la collettività.