Montecreto, che dista circa 9 km dal Comune di Riolunato, sorge a 900 metri su un’altura arroccata attorno alla chiesa di S. Giovanni, che domina la valle del torrente Scoltenna. Il suo territorio comunale si estende lungo il versante destro della vallata e si spinge fino alle cime dei Monti Rondinara, Cavrile, Cervarola.

Da visitare:
Il castello, detta anche “Rocca di Montecreto”, è una fortificazione medievale i cui tratti salienti sono ancor oggi visibili sulla sommità del monte al termine di Via Castello.
Sul “podium” della rocca è collocata anche la Chiesa Parrocchiale di S. Giovanni Battista, pesantemente rinnovata nel seicento occultando una costruzione più antica; al suo interno sono visibili molte opere d’arte come i leoni stilofori che reggevano i piedritti del portale della rocca (Sec.XIV°), il fonte battesimale di scuola toscana (Sec.XVI°), l’arco e l’affresco del distrutto Oratorio di S.Rocco (Sec.XVI°), Il pulpito in arenaria di scuola toscana (Sec.XVI°), il crocifisso medievale di scuola toscana (Sec.XIV°-XV°) ed alcune interessanti pale d’altare su cui spicca un quadro di Ascanio Magnanini, pittore Fananese del cinquecento.
Strada medievale fortificata (Via Castello): La strada che dalla piazza porta al sito dell’antica rocca medievale rappresenta un esempio unico in tutto il Frignano di nucleo fortificato in cui le stesse case, addossate le une alle altre, costituiscono una vera cortina impenetrabile

Il monastero di Montecreto: una interessante costruzione risalente al cinquecento, esso è composto da un nucleo centrale che costeggia la strada, un orto interno ed una cerchia di mura (che inglobano in parte le mura della rocca medievale), al centro della quale è presente un interessante “calvario” (croce con i simbolo della passione di cristo) protetto entro una grande edicola.

Oratorio della Madonna del Trogolino: E’ una interessante costruzione settecentesca che conserva il famoso quadro su lastra di rame raffigurante la Madonna del Trogolino particolarmente venerato dalla popolazione del luogo; anticamente ubicato all’interno del secolare castagneto di Montecreto, con l’espansione edilizia del secondo novecento esso viene oggi a trovarsi ai margini del paese.

Ponte dei Leoni (Strettara): La costruzione risale alla prima metà del settecento in quanto il precedente ponte medievale (ubicato leggermente più a monte) era stato distrutto da una piena dello Scoltenna; la costruzione interamente in arenaria conserva quattro interessanti “mascheroni” in arenaria, murati sui piloni del ponte anche in questo caso a simbolica proitezione del ponte contro le piene del fiume stesso. Sui pilastri agli ingressi del ponte sono ricollocate le copie di quattro leoni in arenaria che erano collocati in origine sul ponte più antico (gli originali dei leoni sono conservati nella sala consiliare del Comune di Montecreto).

Sport/Manifestazioni:
SportInCamp, vacanze sportive settimanali per bambini e ragazzi dgli 8 ai 16 anni. Basket, Calcio, Rugby e Volley sono i quattro sport principali della settimana che attende gli iscritti, ma non verranno però dimenticati gli altri sport, la proposta sarà infatti multisportiva.
La festa della Castagna che si tiene a Montecreto l’ultimo week end di ottobre. La manifestazione si svolge lungo la via principale del paese dove sono allestiti gli stand gastronomici che sfornano ininterrottamente tutti i prodotti tipici derivati dalla castagna (“ciacci di castagna”, il “castagnaccio”, farina di castagne) accompagnati da buon vino e dalla musica di orchestrine tradizionali.

La festa della Madonna del Trogolino e il Palio degli Asini sono gli appuntamenti più  antichi e sentiti dell’estate di Montecreto. Entrambi si tengono nel mese di luglio. La festa della Beata Vergine della Vita, detta del trogolino, si celebra da ben 330 anni e prevede una cerimonia religiosa nella piazza del paese e una processione serale lungo il paese. Nel palio degli asini i fantini delle sei contrade del paese si sfidano a dorso d’asino nell’ormai leggendario “Asinodromo” dando vita ad una gara esilarante e ricca di colpi di scena.